bio e statement

Sono nato a Catania nel 1992. A tredici anni ho iniziato a fotografare con il mio primo smartphone e durante una gita uno sconosciuto, vedendomi piegato a scattare, disse che sarei diventato un fotografo. Nel 2013, iscritto a giurisprudenza e durante una delle tante crisi in cui mi chiedevo cosa veramente avrei voluto fare da grande, mi sono reso conto che l’unica cosa che mi è da sempre piaciuta fare era fotografare e raccontare storie. Ed eccomi qua.

Mi definisco un fotografo mediterraneo, sono nato e cresciuto in una terra dai forti contrasti e questo ha influenzato il mio modo di interpretare la società e la luce. Dietro ogni angolo dei miei luoghi si nascondono storie che fanno viaggiare la mente verso tempi e mondi lontani, ed è così che voglio le mie fotografie. Strumenti per far nascere domande e incertezza, per mettere in dubbio sé stessi e il mondo. Per perdersi e magari ritrovarsi da un’altra parte. Precarie zattere per salpare alla ricerca di una dimensione onirica nel reale.

Mostre

Il Salto. La Timpa Immaginata. | Acireale, 3-8 agosto 2021.

Pubblicazioni

2021 – Festa dei Fiori Acireale (Bianca Magazine)

2017 – The roof of Casa Milà: shapes, details and landscapes (Divisare)

2017 – G7 di Cartapesta Acireale (Repubblica.it, Adkronos, La Sicilia, Stile.it, Giornale di Sicilia)

2017 – Festa dei Fiori Acireale (Adkronos, Giornale di Sicilia)

2017 – Carnevale di Acireale (Il Sole 24 Ore, Turismo.it)

bio e statement

Sono nato a Catania nel 1992. A tredici anni ho iniziato a fotografare con il mio primo smartphone e durante una gita uno sconosciuto, vedendomi piegato a scattare, disse che sarei diventato un fotografo. Nel 2013, iscritto a giurisprudenza e durante una delle tante crisi in cui mi chiedevo cosa veramente avrei voluto fare da grande, mi sono reso conto che l’unica cosa che mi è da sempre piaciuta fare era fotografare e raccontare storie. Ed eccomi qua.

Mi definisco un fotografo mediterraneo, sono nato e cresciuto in una terra dai forti contrasti e questo ha influenzato il mio modo di interpretare la società e la luce. Dietro ogni angolo dei miei luoghi si nascondono storie che fanno viaggiare la mente verso tempi e mondi lontani, ed è così che voglio le mie fotografie. Strumenti per far nascere domande e incertezza, per mettere in dubbio sé stessi e il mondo. Per perdersi e magari ritrovarsi da un’altra parte. Precarie zattere per salpare alla ricerca di una dimensione onirica nel reale.

Mostre

Il Salto. La Timpa Immaginata. | Acireale, 3-8 agosto 2021.

Pubblicazioni

2021 – Festa dei Fiori Acireale (Bianca Magazine)

2017 – The roof of Casa Milà: shapes, details and landscapes (Divisare)

2017 – G7 di Cartapesta Acireale (Repubblica.it, Adkronos, La Sicilia, Stile.it, Giornale di Sicilia)

2017 – Festa dei Fiori Acireale (Adkronos, Giornale di Sicilia)

2017 – Carnevale di Acireale (Il Sole 24 Ore, Turismo.it)